ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GM, cambio ai vertici. Rimandate decisioni su Saab

Lettura in corso:

GM, cambio ai vertici. Rimandate decisioni su Saab

Dimensioni di testo Aa Aa

I cambiamenti in General Motors partono dai vertici. L’amministratore delegato Fritz Henderson si è dimesso. La fase di ripresa del colosso di Detroit che si è salvato dalla bancarotta necessita, secondo il consiglio di amministrazione, di un cambio radicale. L’incarico di Henderson, nominato amministratore delegato del gruppo a marzo scorso, passerà temporaneamente al presidente Ed Whitacre, in attesa di trovare un sostituto permanente.

“La decisione è maturata nel corso dei mesi, ma siamo tutti d’accordo che i cambiamenti sono necessari per andare avanti. A tal fine ho assunto l’incarico di amministratore delegato mentre si è aperta immediatamente la ricerca di un nuovo presidente e amministratore delegato”. Il governo americano che detiene una quota nel colosso automobilistico a seguito del finanziamento che ne ha evitato il tracollo, ha escluso un coivoglimento nella decisione. A pesare sulla ristrutturazione di General Motors la decisione su Saab. Se entro la fine dell’anno non si troverà un acquirente, la controllata svedese potrebbe essere chiusa. Nella fase generale di ristrutturazione l’azienda di Detroit ha riacquistato il 100% di Opel restituendo al governo tedesco il prestito ricevuto per affrontare la crisi. Le operazioni avvengono in un clima di ottimismo, i dati sulle vendite di auto negli Stati Uniti a novembre indicano una rirpesa che supera le attese.