ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Notte di solidarietà con i senza-tetto

Lettura in corso:

Notte di solidarietà con i senza-tetto

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia non è certo un Paese povero, ma tre milioni e mezzo di persone vivono in alloggi precari. E 100 mila sono i “sans-abri”, quelli cioè che vivono all’addiaccio. Una notte di solidarietà per lanciare l’allarme sulla crisi degli alloggi è stata celebrata ieri a Parigi e in altre 7 città francesi.

Nella capitale la manifestazione si è svolta sulla piazza della Bastiglia. La vita da senzatetto non è fatta solo di disagio, ma anche di pericoli quotidiani. Alla Bastiglia, ieri sera era stato eretto un muro con i nomi dei deceduti perché non avevano una casa. “Credo che siano stati circa 400 i morti nel 2008 – dice Cécile Rocca del “Collectif des morts de la rue” -; e quest’anno siamo già a quota 310. Molte sono morti violente: incidenti, suicidi e a volte aggressioni”. In segno di solidarietà con i “sans abri”, centinaia di persone in tutta la Francia hanno dormito fuori, in quella che è stata la prima notte fredda di questo inverno.