ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fallito accordo con Koenigsegg, Saab a rischio chiusura

Lettura in corso:

Fallito accordo con Koenigsegg, Saab a rischio chiusura

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutto da rifare per Saab che ora teme la chiusura. Per la casa automobilistica svedese è saltata la trattativa per la vendita al costruttore di sportive di lusso Koenigsegg. Circa 6 mesi fa quest’ultimo aveva aperto un dialogo con la casa madre Gm per l’acquisto di Saab.

Ora a rischio c‘è il centro di produzione di Trolhattan, in Svezia, che da lavoro a 3000 persone. Così ha commentato il ministro del Commercio e dell’Industria svedese Joran Hagglund: “Ci dispiace che sia questa la decisione, ma la rispettiamo. Ovviamente per Saab sarebbe stato meglio che il processo in corso fosse andato a buon fine, ma dobbiamo rispettare questa decisione”. Alla base del ritiro di Koenigsegg c‘è il non rispetto del calendario fissato per la transazione, un fatto che rende vano il tentativo di rilanciare Saab con nuovi modelli, tra cui uno elettrico, entro il 2010. A partire da inizio anni Novanta Saab vive un declino costante. Appena 93000 le auto vendute lo scorso anno. Un ulteriore calo del 65% da inizio 2009. General Motors aveva annunciato a dicembre scorso la volontà di vendere Saab entro fine 2010. Ora la chiusura è un’impotesi più che concreta.