ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

LHC: prime collisioni, si avvicina la scoperta dei segreti dell'Universo

Lettura in corso:

LHC: prime collisioni, si avvicina la scoperta dei segreti dell'Universo

Dimensioni di testo Aa Aa

La strada è ancora lunga, ma il primo passo per scoprire l’origine dell’Universo è fatto. Le prime collisioni protoni-protoni sono arrivate al Large Hadron Collider del Cern Ginevra, l’acceleratore di particelle più grande e potente finora mai realizzato. Avviata con successo una prima volta nel settembre 2008, la “macchina del Big Bang” era stata poi fermata per problemi tecnici. Ora gli scienziati sono ottimisti.

La ricercatrice Fabiola Gianotti dice: “È il risultato di 20 anni di sforzi da parte della comunità scientifica internazionale per costruire una macchina di una complessità senza precedenti. È una sfida tecnologica e, mi auguro, l’inizio di una fantastica era per la fisica,di esplorazione, di scoperta”. Il Large Hadron Collider è una galleria sotterranea di 27 chilometri di circonferenza alla frontiera tra Svizzera e Francia. Mira ricreare le condizioni esistenti immediatamente dopo il Big Bang che creò l’Universo. Uno degli obiettivi più ambiziosi: trovare il bosone di Higgs, che sarebbe all’origine della Massa.