ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Romania si va al ballottaggio per le presidenziale

Lettura in corso:

In Romania si va al ballottaggio per le presidenziale

Dimensioni di testo Aa Aa

La Romania dovrà attendere fino al 6 dicembre per conoscere il nome del nuovo Presidente. E anche per sperare di uscire da crisi economica e politica. Traian Basescu e Mircea Geoana, protagonisti delle presidenziali di ieri, si sfideranno al ballottaggio. Ago della bilancia, tra il presidente uscente di centro-destra e il leader social-democratico e presidente del Senato, diventano i liberali.

Crin Antonescu, Presidente del Partito Liberale Nazionale ha escluso ogni tipo di collaborazione con Basescu o appoggio al Presidente uscente. Dopo il crollo della coalizione formata dal partito di Basescu e quello di Geoana a ottobre, i rumeni sperano di voltare pagina, ma i negoziati per la formazione di un nuovo esecutivo si preannunciano difficili. Stelian Tanase, analista politica, parla di polarizzazione al ballottaggio. Il secondo turno sarà, in sostanza, un voto a favore o contro Basescu. In gioco c‘è la capacità della Romania di modernizzarsi e di combattere la piaga della corruzione. E, soprattutto, di accelerare l’arrivo di quei venti miliardi di euro dell’FMI di cui il Paese ha bisogno a fronte di una contrazione economica stimata all’8 percento.