ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina. Esplosione in miniera, continuano le ricerche dei dispersi

Lettura in corso:

Cina. Esplosione in miniera, continuano le ricerche dei dispersi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un triste scenario si ripete in Cina, la ricerca dei sopravvissuti a un incidente in una miniera di carbone. A Hegang sono poche le speranze di trovare i superstiti dell’esplosione che ha fatto 92 morti ed è la peggiore degli ultimi due anni nel Paese. I soccorsi sono difficili perché il gas si è addensato e le gallerie sono crollate.

Il sito appartiene alla prima società mineraria del nord-est del Paese. Gli inquirenti si chiedono se dietro il disastro ci siano negligenze nella gestione. “Per quanto ne sappia non si tratta di un incidente”, dice Zhang Jinguang, portavoce del gruppo Longmei, proprietario della miniera. “Se ci fosse stato lo avremmo tenuto sotto controllo. E’ stata una forte e improvvisa esplosione di gas e di carbone, come una bomba”. Gran parte dei minatori, che lavoravano in 28 punti diversi al momento dell’esplosione, si è salvata, dopo aver ricevuto l’ordine di risalire a causa di elevati livelli di gas nelle gallerie. Ma una ventina di loro sono ancora dispersi. Una sessantina di operai sono stati ricoverati in ospedale per problemi respiratori o fratture. Nel mondo quelle cinesi sono tra le più pericolose miniere di carbone. Una risorsa da cui dipende il 70 per cento dell’energia del Paese.