ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nomine Ue: la reazione di un analista cinese

Lettura in corso:

Nomine Ue: la reazione di un analista cinese

Dimensioni di testo Aa Aa

Marc Davis, euronews Zhiqin Shi è docente alla facoltà di relazioni internazionale all’università Tsinghua di Pechino. Grazie per essere qui con noi. L’Unione europea ha il suo primo presidente, Herman Van Rompuy, e il suo primo alto ministro degli Esteri Catherine Ashton. LA Cina consoce queste due personalità?

Zhiqin Shi, analista Siamo rimasti un po’ sorpresi, ma allo stesso tempo pensiamo sia normale perché Van Rompuy ha fatto un ottimo lavoro come premier belga. La nomina della Ashton in effetti non ce l’aspettavamo, stando alla stampa il candidato quasi certo era MAssimo D’Alema. Marc Davis, euronews I sostenitori del trattato di Lisbona, che introduce queste due figure, dicono che adesso l’Unione parlerà con una sola voce. Sarà così per la Cina? Zhiqin Shi, analista Ottima domanda. Per anni abbiamo assistito al processo d’integrazione e avremo voluto sentire una sola voce. Visto come è avvenuta la nomina del presidente, non penso che avremo una sola voce, ma più voci. Marc Davis, euronews Che cosa vuole la Cina dalla futura Unione europea? Zhiqin Shi, analista Dobbiamo risolvere questioni molto importanti che dividono Europa e Cina. Per esempio accettare lo satus quo del mercato cinese, revocare le sanzioni che pesano sulla cina e discutere del tIBET. sono tutti ostacoli alla nostra cooperazione.