ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Ginevra riparte l'acceleratore di particelle

Lettura in corso:

A Ginevra riparte l'acceleratore di particelle

Dimensioni di testo Aa Aa

Lunga notte di lavoro per i ricercatori del Cern di Ginevra. Dopo una pausa di 14 mesi, dovuta a un guasto, l’acceleratore di particelle più grande al mondo è stato rimesso in funzione alle 22 di venerdi’. La macchina era stata riaccesa una decina di giorni fa ma finora le particelle ne avevano percorso soltanto alcuni tratti.

“Abbiamo riflettuto – dice il portavoce del Cern – abbiamo utilizzato tutte le nuove tecniche che non esistevano all’epoca della costruzione dell’acceleratore di particelle. Abbiamo fatto il lavoro in un tempo breve e ora funziona, fortunatamente per noi”. Due fasci di protoni che corrono in senso opposto faranno il giro completo: 27 chilometri. La costruzione, realizzata a un centinaio di metri sotto terra, è durata più di dodici anni ed è costata 3 miliardi e 760 milioni di euro. Obiettivo dell’esperimento: ricreare, per una frazione infinitesimale di tempo, le condizioni dell’universo subito dopo il Big Bang.