ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, tutti assolti per la catastrofe del chimico AZF

Lettura in corso:

Francia, tutti assolti per la catastrofe del chimico AZF

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessun colpevole nel processo per l’esplosione dell’impianto chimico AZF di Tolosa, in Francia, che nel settembre del 2001 causò la morte di 31 persone. Il tribunale ha respinto le richieste dell’accusa, che aveva chiesto 3 anni di reclusione per l’ex direttore Serge Biechlin e una multa per Grande Paroisse, società di gestione filiale del gruppo Total, concludendo che non ci sono abbastanza prove per stabilire le responsabilità.

Il gruppo Total e il suo amministratore delegato prima del verdetto erano stati dichiarati non perseguibili. Nel processo si sono costituite 3.184 parti civili alle quali Total ha già versato 2 miliardi di euro in indennizzi. Gli esperti nominati dal tribunale avevano concluso che a provocare l’esplosione è stato lo sversamento accidentale di un prodotto a base di cloro in un hangar che conteneva nitrato di ammonio. Migliaia erano stati i feriti e decine di migliaia le infrastrutture danneggiate.