ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pirateria, 4 mln di dollari per il rilascio dell'Alakrana

Lettura in corso:

Pirateria, 4 mln di dollari per il rilascio dell'Alakrana

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo 47 giorni nelle mani dei pirati somali, i membri del peschereccio spagnolo Alakrana sono liberi.

Costo dell’operazione: 4 milioni di dollari, 2,7 milioni di euro circa. E’ il riscatto pagato secondo i sequestratori che dallo scorso 2 ottobre tenevano in ostaggio 36 persone, in gran parte spagoli. Parenti e amici dei marinai liberati: “Non avevamo sperato che fosse così presto ma speravamo fosse questa settimana. Abbiamo lasciato tempo per la mediazione, per questo siamo rimasti in silenzio, per lasciarli lavorare”. “E’ una giornata di gioia per tutti. Non solo per quei 36 ma per migliaia di persone che stanno dietro a quei 36”. L’imbarcazione è attesa alle isole Seychelles giovedì in serata. Il Premier spagnolo José Luis Zapatero ha dato l’annuncio ufficiale della liberazione in conferenza stampa a Madrid. Non ha invece nè confermato nè smentito il pagamento del riscatto. “Il peschereccio Alakrana naviga libero verso acque più sicure e tutti i membri dell’equipaggio sono sani e salvi” ha detto. Secondo le dichiarazioni rilasciate da uno dei pirati somali al quotidiano El Mundo, il gruppo avrebbe avuto l’assicurazione di Madrid che, come richiesto oltre al riscatto, i due presunti pirati detenuti a Madrid saranno rimpatriati.