ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Praga ricorda la Rivoluzione di Velluto: 17-11-1989

Lettura in corso:

Praga ricorda la Rivoluzione di Velluto: 17-11-1989

Dimensioni di testo Aa Aa

Praga ricorda e commemora con numerosi eventi il 18 esimo anniversario della Rivoluzione di Velluto, la fine del regime comunista nell’allora Cecoslovacchia. A vent’anni di distanza pero’ molti cittadini della Repubblica Ceca si dimostrano poco intenzionati a chiudere i conti con il passato.

“ Si ora è decisamente meglio, Almeno i potenti, o la famigerata polizia segreta di regime, non possono piu’ rubare. “ “ Non è cambiato molto da allora. No. Specialmente per la gente comune come me”. Per le strade del centro di Praga una mostra con fotografie e immagini di quei giorni: momenti, facce, oggetti che passarono alla storia. Come le bandiere magiare bucate, a cui erano state tolte falce e martello, bandiere che divennero il simbolo di libertà e democrazia. Tutto comincia il 16 novembre dell’89 con una manifestazione studentesca pacifica a Bratislava. Il giorno dopo a Praga la polizia carica una manifestazione analoga. Quell’evento scatenò per oltre un mese una serie di dimostrazioni popolari. In piazza scesero quasi mezzo milione di persone, tra studenti e lavoratori. Il presidente comunista Husák si dimise, al suo posto fu eletto Václav Havel, sostenitore della non-violenza, è uno dei leader della Rivoluzione di Velluto. Nel giugno 1990 si tennero le prime elezioni democratiche dal 1946, che diedero al Paese il primo governo non comunista in oltre 40 anni.