ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Clima, diritti umani, disarmo nucleare: i temi del faccia a faccia tra Obama e Hu Jintao

Lettura in corso:

Clima, diritti umani, disarmo nucleare: i temi del faccia a faccia tra Obama e Hu Jintao

Dimensioni di testo Aa Aa

Una stretta di mano, una cerimonia di benvenuto, gli inni nazionali di Stati Uniti e Cina. E’ iniziato cosi’ l’incontro ufficiale a Pechino tra il presidente americano Barack Obama e quello cinese Hu Jintao. Al centro dei colloqui: la non proliferazione nucleare (con Iran e Nord Corea in primo piano), gli scambi commerciali, il clima e i diritti umani.

Hu Jintao ha ringraziato Obama e il suo governo per il lavoro svolto in questi mesi: “ Abbiamo discusso dell’importanza di sviluppare e migliorare il dialogo tra i due paesi. Ora è piu’ importante che mai stabilire una maggiore collaborazione strategica ed economica tra Washington e Pechino”. Al centro del faccia a faccia anche il problema del surriscaldamento globale. Ebbene Obama ha detto di essere favorevole per un accordo sul clima a Copenaghen “che abbia effetti immediati”. “ Posso confermarvi che sono stati fatti passi in avanti per quanto riguarda la lotta ai cambiamenti climatici. Usa e Cina sono tra i maggiori consumatori e produttori, ecco perchè solo collaborando si arriverà a una soluzioneCome indicato dal presidente Hu Jintao, lavoreremo per creare e produrre energia pulita e rinnovabile, favorendo lo sviluppo delle auto elettriche”. E mentre Pechino respinge il protezionismo e sollecita il dialogo come soluzione al nodo del nucleare in Iran, Washington avanza le sue proposte: la Cina deve riprendere i colloqui con il Dalai Lama e riconoscere che i diritti umani sono valori universali che riguardano tutti, minoranze comprese.