ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan e Somalia i più corrotti. L'Italia scivola al 63° posto nella classifica di Transparency international

Lettura in corso:

Afghanistan e Somalia i più corrotti. L'Italia scivola al 63° posto nella classifica di Transparency international

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Afghanistan e la Somalia sono i due paesi dove si avverte il più alto livello di corruzione al mondo. Nella classifica stilata ogni anno da Trasparency international i due paesi sono rispettivamente al 179° e al 180° posto.

Ma sono tutti i paesi colpiti da instabilità di vario genere ad essere i più colpiti da questo male. “Possiamo osservare che agli ultimi posti della classifica ci sono i paesi segnati dalla guerra o da lunghi conflitti, o dove manca la stabilità o una qualche autorità dello Stato: è li che fiorisce la corruzione”, ha detto Sylvia Schenk di Transparency international. Una classifica che ha visto anche delle perdite di posizioni da parte di paesi dell’Unione europea. L’Italia in particolare è passata al 63° posto rispetto al 55° che occupava l’anno scorso passando alle spalle di paesi come Cuba o Turchia. Insieme a Slovacchia, Grecia, Bulgaria e Romania occupa gli ultimi posti tra i 27. Il livello di corruzione italiano è senz’altro il più altro tra i Paesi più ricchi del pianeta. I migliori secondo trasparency international sono i neozelandesi seguiti da Danimarca, Singapore, Svezia e Svizzera. L’organizzazione non governativa ha anche messo in guardia contro i piani di rilancio economico portati avanti dagli Stati che potrebbero aumentare il livello di corruzione in presenza di grandi opere pubbliche.