ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuove figure Ue: i 27 non ancora d'accordo

Lettura in corso:

Nuove figure Ue: i 27 non ancora d'accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sul futuro presidente dell’Unione e sul futuro ministro degli Esteri tra i 27 non c‘è ancora l’unanimità.

I negoziati continuano ma l’unanimità sembra lontana. Il nodo dovrebbe sciogliersi giovedì nel corso del vertice straordinario convocato a questo scopo. Cresce contemporaneamente la pressione per nominare a uno dei due posti una donna. In una lettera pubblicata nel Financial Times, alcune commissarie lanciano un appello in questo senso. Il ministro degli Esteri svedese, la signora Cecilia Malmström: “Il primo ministro è attivo sul fronte della diplomazia telefonica, il suo obiettivo è arrivare con una proposta per giovedì. Penso che arriveremo a un accordo giovedì sera, giovedì notte. Penso sarebbe ottimo e avessimo una donna in uno dei due posti , ma le nominations sono poche per il momento”. L’ex presidente della Lettonia, Vaira Vike Freiberga è l’unica donna che si è candidata come presidente. È tuttavia un uomo, il premier belga Herman Van Rompuy a essere dato in questo momento come favorito.