ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un'altra Abu Ghraib, questa volta britannica.

Lettura in corso:

Un'altra Abu Ghraib, questa volta britannica.

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove accuse di presunte torture e umiliazioni sessuali compiute dalle truppe di Sua Maestà su prigionieri iracheni sono apparse sulle pagine dell’Independent.
 
Il quotidiano cita 33 casi circostanziati di abusi denunciati da Phil Shiner, un avvocato che assunse la difesa dei prigionieri civili iracheni.
 
“Come ha detto il primo ministro – ha dichiarato  il legale - non dobbiamo prendere questi casi come fatti accaduti ma al momento soltanto come accuse, ma le accuse devono essere portate davanti ai giudici in modo che si faccia chiarezza una volta per tutte”.
 
Sospetti contro le truppe britanniche erano già affiorati nei mesi passati, ma il ministero della Difesa aveva detto che semmai si trattava di casi isolati. Dopo le nuove rivelazioni dell’Independent, Londra ha deciso di aprire un’inchiesta.
 
Fra gli episodi presunti riportati, gruppi di
iracheni denudati, ammucchiati e sottoposti a scariche elettriche.
Un ragazzo ha denunciato di essere stato violentato nel centro di detenzione di Shatt el-Araab.