ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia, riforme in favore dei curdi

Lettura in corso:

Turchia, riforme in favore dei curdi

Dimensioni di testo Aa Aa

I curdi che vivono nel sud-est della Turchia si vedranno riconosciuti maggiori diritti dallo Stato. Il governo islamico moderato di Ankara ha infatti annunciato una serie di misure a favore della minoranza curda, volte a mettere fine a 25 anni d’insurrezione separatista. Il piano è stato accolto con favore dai deputati curdi come il rappresentante del partito “Società democratica” Ahmet Turk. “Il grave problema della minoranza curda deriva direttamente dagli errori dello Stato. Troviamo una soluzione tutti insieme affinché le nuove generazioni siano fiere di noi e prendano esempio dal nostro operato”. Tra le misure proposte, il ritorno ai nomi curdi delle città del sud-est della Turchia, l’uso della lingua curda nell’attività politica e istituzionale, l’istituzione di una commissione d’inchiesta sulle ingiustizie perpetrate contro la minoranza curda. Negli ultimi due anni, il governo di Ankara ha condotto una campagna militare per smantellare i santuari dell’insurrezione curda al confine con l’Iraq.