ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Putin avverte l'Ucraina: "pagate o taglieremo le forniture di gas"

Lettura in corso:

Putin avverte l'Ucraina: "pagate o taglieremo le forniture di gas"

Dimensioni di testo Aa Aa

Cooperazione energetica da un lato, venti di guerra dall’altro. Dall’Austria il premier russo Vladimir Putin ha avvertito l’Ucraina e l’Europa: Mosca interromperà le forniture di gas se l’Ucraina non pagherà.

Putin lo ha detto durante un incontro con il cancelliere austriaco Werner Faymann, tema il gasdotto Southstream, progettato da Gazprom e Eni, su cui i due leader vogliono arrivare al più presto a un accordo. Poi l’avvertimento all’Ucraina da cui transita gran parte del gas che l’Europa riceve dalla Russia: “Se i nostri partner ci pagano per il gas che usano per il consumo domestico allora lo riceveranno”, ha affermato Putin. “Se l’Ucraina non lo farà allora non avrà le forniture di gas. In questo caso probabilmente lo sottrarrà illegalmente dalle condutture del gas da esportazione, e noi allora taglieremo gli approvvigionamenti”. L’Ucraina vive anche tensioni interne con la difficile coabitazione tra il premier Timoshenko e il presidente Yushenko, entrambi candidati alle elezioni di gennaio. C‘è chi ritiene che Putin voglia far pressione sugli ucraini affinché scelgano un dirigente filorusso. Timoshenko dal canto suo ha assicurato che in nessuna circostanza l’Ucraina verrà meno agli obblighi nei confronti dell’Unione Europea per quanto riguarda il trasporto del gas. “Allo stesso modo”, ha aggiunto, “l’Ucraina rispetterà gli impegni presi con la Russia sul pagamento del gas naturale usato dal nostro Paese”. Dopo la guerra del gas dello scorso inverno l’Ucraina ha pagato le sue fatture nei tempi previsti, ora però ha avvertito Timoshenko il Paese potrebbe trovarsi in difficoltà visto che l’Fmi ha sospeso il versamento di 3,8 miliardi di dollari di aiuti.