ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, si insedia il governo di unità nazionale di Saad Hariri

Lettura in corso:

Libano, si insedia il governo di unità nazionale di Saad Hariri

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo di unità nazionale libanese ha assunto i poteri, ora il primo ministro Saad Hariri dovrà gestire il difficile equilibrio tra i partiti.

Trenta i ministri, tra cui due esponenti di Hezbollah, la coalizione filoccidentale ne conta 15 mentre quella filosiriana 10 e non può quindi esercitare diritto di veto. Cinque le personalità indipendenti nominate dal presidente Michel Suleiman. Tra le questioni più urgenti da affrontare l’enorme debito pubblico e lo smantellamento dell’arsenale di Hezbollah che il partito di Dio ritiene necessario per proteggere il Paese da un eventuale attacco israeliano. Su questo punto il leader di Hezbollah ha detto al governo di pazientare. In un discorso pronunciato in occasione della giornata dei martiri del movimento sciita Hassan Nasrallah si è rivolto al ministro della difesa israeliano Ehud Barak, al capo di stato maggiore dell’esercito israeliano Gabi Ashkenazi, al premier israeliano Benjamin Netanyahu, al presidente statunitense Barack Obama. “Inviate pure contingenti militari, anche l’intero esercito israeliano, ma sappiate che li distruggeremo sulle nostre colline, valli e montagne”, ha affermato Nasrallah. Tra i primi impegni di Saad Hariri una missione in Siria dove incontrerà il presidente Bashar al Assad. Damasco ha messo fine alla sua presenza militare in Libano nel 2005 due mesi dopo l’assassinio di Rafik Hariri di cui è accusata dalla maggioranza antisiriana.