ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlino: venti anni dopo il Muro "Festa della Libertà"

Lettura in corso:

Berlino: venti anni dopo il Muro "Festa della Libertà"

Dimensioni di testo Aa Aa

Conto alla rovescia a Berlino per la “Festa della Libertà” nel ventesimo anniversario della caduta del Muro. Decine di capi di Stato stanno arrivando nella capitale tedesca per partecipare alle celebrazioni di lunedí, che Euronews seguirà con una programmazione speciale.

Le autorità prevedono la presenza in piazza di centomila persone: assisteranno all’innesco del domino, composto da blocchi dipinti da bambini di tutto il mondo, che rappresenta quel Muro che tornerà a crollare simbolicamente. “In quei giorni avevamo scritto ai nostri amici della DDR”, ricorda un uomo fermandosi davanti alla Porta di Brandeburgo, “Se è vero ciò che stiamo vedendo alla televisione vi invitiamo a venire da noi il più presto possibile. E qualche settimana più tardi erano là: loro stessi sorpresi che questo fosse accaduto!” Sarà l’ex presidente della Polonia Walesa a far cadere il primo blocco del gigantesco domino, mentre dall’altro capo del Muro ci sarà il presidente della Commissione Europea Barroso, a testimoniare la riconciliazione della Germania e dell’Europa. “Come venti anni fa siamo riusciti a superare il fossato che divideva Est e Ovest, cosí la comunità internazionale deve ora portare avanti unita la battaglia contro i cambiamenti climatici” Anche Greenpeace a Berlino farà sentire la sua voce: ad un mese dal summit di Copenaghen, ci sono altri muri che dividono sulle battaglie ambientali.