ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La storia di due agenti, divisi e ricongiunti dalla Storia

Lettura in corso:

La storia di due agenti, divisi e ricongiunti dalla Storia

Dimensioni di testo Aa Aa

Un tempo era il cemento del Muro di Berlino a dividerli, nella vita come nel lavoro. 20 anni dopo la sua caduta, si sono dati appuntamento alla Porta di Brandeburgo.
 
Günter Ziehe e Peter Daube hanno tanto in comune. Entrambi erano poliziotti, entrambi con il compito di garantire l’ordine pubblico.
 
Al memoriale di Bernauerstrasse, un pezzetto di quel muro testimonia la loro storia.
 
Günter Ziehe era membro della Polizia Popolare a Berlino Est: “C’era fermento, già da un mese. Era iniziato tutto già il 7 ottobre, o anche qualche giorno prima il 7 ottobre, ma nessuno, credo, si sarebbe aspettato che sarebbe successo tutto così rapidamente”.
 
La notte tra il 9 e il 10 novembre 1989 le cose precipitarono. In poche ore centinaia di abitanti di Berlino Est presero d’assedio i posti di blocco alla frontiera, si arrampicarono sul muro, e passarono a Berlino Ovest.
 
La contagiosa atmosfera di euforia non impedì però all’agente dell’allora Berlino Ovest Peter Daube di porsi delle domande: “C’era sempre il dubbio, ci si chiedeva: ‘Che succederà? Cosa succede concretamente, come reagiranno dall’altra parte?’. Noi non sapevamo assolutamente nulla, credo anche che all’inizio nessuno avesse una risposta su quanto sarebbe avvenuto. Spareranno? Gli alleati dovranno intervenire?”
 
Sul versante orientale, avvicinarsi al muro per migliaia di persone aveva significato la morte. E poteva, forse, significarlo ancora. Il regime doveva evitare la fuga a Ovest.
 
Ma dal 3 aprile 1989, Erich Honecker aveva dato ordine alle guardie di frontiera di non ricorrere più alle armi per impedire di oltrepassare le frontiere della DDR.
 
“La situazione non era facile, non so, ancora oggi non ho le idee chiare. Personalmente ho sempre pensato che sarebbe andato tutto bene, che le persone sarebbero state ragionevoli, e grazie a Dio è stato così”.
 
Il Muro di Berlino fu costruito nel 1961 dal regime comunista della Germania Est. Per 28 anni ha diviso l’attuale capitale tedesca.
 
A lungo ha separato Günter Ziehe e Peter Daube. 20 anni fa, grazie al crollo del Muro, si sono avvicinati. E da 20 anni dura la loro amicizia.

Il Muro di Berlino: it.euronews.net/1989-2009