ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dopo il Lisbona, Londra si scopre più euroscettica

Lettura in corso:

Dopo il Lisbona, Londra si scopre più euroscettica

Dimensioni di testo Aa Aa

Basta con il cedere i poteri all’Europa.

Oltremanica l’ultima firma che fa entrare in vigore il trattato di Lisbona, ha dato nuova verve agli euroscettici. Il leader dell’oposizione David Cameron ha dichiarato: “Possiamo fare molto di più che indire un referendum in caso di una futura cessione dei poteri. Prendiamo per esempio le nostre leggi. Dal momento che non abbiamo una costituzione scritta, non abbiamo garanzie che l’ultima parola sia nostra. C‘è il pericolo che nel corso del tempo l’autorità ultima di riferimento sia quella europea”. Cameron aveva promesso di indire un referendum sul trattato nella prossima primavera una volta tenutesi le politiche. Sulla consultazione popolare ha cambiato idea ma promette di dare battaglia, perché l’Unione così com‘è non gli piace. Ma farà una politica della mano tesa, collaborando su diversi temi quale il clima la politica finanziaria e quella dell’allargamento per includere gli stati dei Balcani e la Turchia.