ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Corte di Strasburgo: via il crocifisso dalle scuole


Italia

Corte di Strasburgo: via il crocifisso dalle scuole

Il crocifisso deve sparire dalle scuole italiane. Così ha deciso la Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo, che ha definito la presenza del simbolo religioso come una violazione della libertà di coscienza e del diritto di tutti a ricevere un’istruzione conforme alle proprie convinzioni. La sentenza ha provocato una valanga di critiche. Il ministro della pubblica istruzione Maria Stella Gelmini ha definito “ideologica” la posizione della Corte, aggiungendo che la presenza del crocifisso non significa necessariamente l’appartenenza alla religione cattolica, ma rappresenta un simbolo della tradizione nazionale. A rivolgersi a Strasburgo è stata una cittadina italiana di origine finlandese dopo che il suo ricorso era stato repinto dal Consiglio di Stato italiano. Il Vaticano non ha preso ancora una posizione ufficiale, ma la Conferenza episcopale italiana ha espresso “amarezza e perplessità” sulla sentenza che sarebbe viziata da una visione parziale e ideologica.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Le prime crepe nel muro: l'autunno di Lipsia