ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa e Gb danno fiducia a Karzai dopo ritiro Abdullah

Lettura in corso:

Usa e Gb danno fiducia a Karzai dopo ritiro Abdullah

Dimensioni di testo Aa Aa

Non una fine ma un nuovo inizio. Abdullah Abdullah si è ritirato dal ballottaggio delle presidenziali in Afghanistan, ma la situazione per il Paese non cambia. Questa è non solo la posizione dell’ex ministro degli Esteri che aveva sfidato Hamid Karzai, ma anche la linea cui si attengono Stati Uniti e Gran Bretagna.

“Ritirarsi è stata una decisione dolorosa” ha detto Abdullah “ma anche un atto di fiducia nel futuro. Questa non è la fine ma soltanto un nuovo inizio”. La Gran Bretagna, che mantiene il contingente più numeroso nel Paese dopo gli Stati Uniti, conferma la fiducia nello sviluppo di un processo democratico. “Ho parlato con il Presidente Hamid Karzai” ha detto Gordon Brown. “Intende promuovere un vero e proprio manifesto di unità nazionale per il popolo afghano. Il punto numero uno deve essere dimostrare alla gente che si combatte la corruzione e si mettono al governo persone giuste. In secondo luogo bisogna addestrare un esercito e una polizia che mantengano la sicurezza, che è la precondizione per la presenza delle truppe straniere in Afghanistan”. Abdullah si è ritirato dal ballottaggio del 7 novembre prossimo in mancanza di quelli che considera requisiti minimi per la trasparenza e imparzialità del voto. Secondo il consigliere della Casa Bianca David Axelrod il nuovo scenario non modifica le priorità: ancora una volta la lotta alla corruzione è in vetta all’agenda. “Di questi e altri temi” ha detto “parleremo con Karzai”. E se Abdullah ha invitato i suoi sostenitori alla calma, i taleban hanno rinnovato la minaccia di violenze durante il voto.