ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Lisbona": i cechi attendono il verdetto della Corte

Lettura in corso:

"Lisbona": i cechi attendono il verdetto della Corte

Dimensioni di testo Aa Aa

Firmerà Klaus il trattato di Lisbona? La risposta martedì. L’euroscettico presidente ceco, la cui firma è l’unica che manca perché il testo entri in vigore, ha ottenuto quanto chiesto. Gli altri capi di stato e di governo, giovedì al summit europeo, hanno accettato la deroga per cui la carta fondamentale dei diritti non sarà vincolante per la Repubblica ceca.

Klaus ha a quel punto promesso sollennemente che non si opporrà alla firma. Ma non è tutto. Martedì la corte costituzionale si pronuncerà su un ricorso presentato da 14 senatori antieuropei, secondo i quali il trattato mette in pericolo la sovranità ceca. La maggior parte dei costituzionalisti così come gli esperti prevedono un esito positivo. A quel punto, non ci sarebbero più scuse per Klaus e il Lisbona potrebbe entrare in vigore a partire dal primo dicembre. Il testo prevede nuove regole di voto e la creazione di nuovi posti, tra cui il presidente a lunga durata del’Unione e il ministro degli Esteri. Per mettersi d’accordo sulle personalità che ricoprirannoi due incarichi, i 27 terranno un vertice straordinario a metà novembre.