ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si impicca in cella la brigatista Blefari Melazzi, all'ergastolo per l'omicidio Biagi

Lettura in corso:

Si impicca in cella la brigatista Blefari Melazzi, all'ergastolo per l'omicidio Biagi

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata ritrovata impiccata nella propria cella del carcere di Rebibbia, la quarantatreenne Diana Blefari Melazzi, militante delle Brigate Rosse, all’ergastolo per l’omicidio di Marco Biagi.

Un gesto che arriva dopo molti segni di depressione psichica, come ricordano ad una associazione per i diritti dei detenuti. “Ci si è accaniti, e accaniti con la carcerazione, oltre l’utilità: era un po’ un gesto purtroppo disperato che ci si poteva attendere. Una sorta di morte annunciata” La donna, che dal suo arresto nel 2003 era tenuta in regime di isolamento, due giorni fa era stata visitata da uno psichiatra, che le aveva certificato un forte stato di prostrazione. Di lei due anni fa si erano occupati alcuni parlamentari, chiedendo un intervento per motivi umanitari. Solo pochi giorni fa la Cassazione aveva confermato le condanne per l’omicidio del giuslavorista Marco Biagi, nel 2002, e quindi anche l’ergastolo a carico della Blefari Melazzi.