ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenza UE: ancora nessun candidato ufficiale

Lettura in corso:

Presidenza UE: ancora nessun candidato ufficiale

Dimensioni di testo Aa Aa

Accordo trovato sull’ambiente al vertice europeo di ieri, ma resta ancora da definire chi ricoprirà la carica di primo presidente a lunga durata dell’Unione. Dopo che la candidatura di Tony Blair ha perso quota, gli sherpa sono al lavoro per trovare un accordo tra i 27.

La scelta dovrebbe cadere su un leader di centro destra. Si fanno i nomi del premier lussemburghese Jean Claude Junker e di quello dei Paesi Bassi Jan Peter Balkenende. Ma potrebbero esserci anche il primo ministro finlandese Paavo Lipponen e l’ex premier belga Guy Verhofstadt. Nella spartizione delle poltrone, dovrebbe andare a un socialista l’incarico di Alto rappresentante per gli Affari esteri europei. In questo caso i favoriti sembrano essere il ministro degli Esteri britannico David Milliband, quello spagnolo Miguel Angel Moratinos, l’ex ministro degli Esteri tedesco Frank Walter Steinmaier ma anche l’italiano Massimo D’Alema. La prossima primavera, inoltre, dovranno essere scelti il nuovo presidente della Banca Centrale Europea e quello dell’Eurogruppo e alcuni degli esclusi potrebbero rientrare in gioco. Entro novembre sarà convocato un vertice straordinario per le nomine dei posti chiave creati dal trattato di Lisbona.