ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlino, 20 anni dopo. Bush, Gorbachev e Kohl celebrano la caduta del muro

Lettura in corso:

Berlino, 20 anni dopo. Bush, Gorbachev e Kohl celebrano la caduta del muro

Dimensioni di testo Aa Aa

Vent’anni dopo, a Berlino, l’anniversario della caduta del muro ha rimesso attorno allo stesso tavolo i tre principali protagonisti della storia di quesgli anni: il sovietico Gorbachev, lo statunitense Bush e il tedesco Kohl. Gli uomini che hanno portato il mondo fuori dalla guerra fredda.

“I fatti del 1989 hanno scatenato gioia e speranza, anche molti anni dopo. Il muro ha potuto isolare la gente in un sistema economico sbagliato, ma non è riuscito a cancellare l’innato desiderio umano per la libertà”, ha detto George Bush senior. E Mikhail Gorbachev: “Quando mi chiesero: abbiamo dei problemi, lei cosa ci consiglia?, io risposi: Non ho progetti nè programmi, ma gli Stati Uniti hanno bisogno anche loro di una perestroika. E poi aggiunsi al mio asistente: ci saranno cambiamenti qui negli Usa. Infatti anni dopo, ecco che viene eletto Obama”. Emozione fortissima per le parole del cancelleire Kohl. “La riunificazione l’abbiamo ottenuta assieme, in pace, libertà e con l’accordo di tutti i nostri vicini. Quelli che oggi dicono che ciò era scontato, dovrebbero aggiungere: non dimenticheremo di aver avuto questa opportunità, della quale siamo riconoscenti e fieri. E la riunificazione del paese è la sola cosa di cui vada veramente fiero”.

Il Muro di Berlino: it.euronews.net/1989-2009