ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sembrano svanire le possibilità per Tony Blair di diventare presidente dell'Unione

Lettura in corso:

Sembrano svanire le possibilità per Tony Blair di diventare presidente dell'Unione

Dimensioni di testo Aa Aa

Candidato eccellente della prima ora per ricoprire la carica di primo presidente a lunga durata dell’Unione, Blair sparisce dal progetto della futura costruzione europea.

Il pressing di Gordon Brown non è servito a molto: “Penso di aver ragione quando dico che la Gran Bretagna vede Tony Blair come un eccellente presidente del Consiglio europeo, ritengo che quest’idea sia condivisa da molti membri del Consiglio”. Ma sostenitori e detrattori non sono riusciti a trovare la sintesi europea nella figura dell’ex premier britannico e a poco a poco anche il sostegno dei più favorevoli è scemato . Tony Blair paga l’iperinterventismo d’oltremanica nel conflitto in Iraq e la posizione ibrida dei britannici in seno all’Unione. Tanto che il premier del Belgio, tar i Paesi che si sono opposti alla sua candidatura ha commentato: “Il nuovo presidente deve essere un presidente che cerca il compromesso, il consenso, l’accordo tra i 27”. Il nome del lussemburghese Jean Claude Junker resta tra i favoriti. E`quest’ultimo che ha annunciato che sarà convocato un vertice straordinario per le nomine dei posti chiave creati dal trattato di Lisbona.