ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'esercito tedesco: la Nato ci ha assolto per il bombardamento di Kunduz

Lettura in corso:

L'esercito tedesco: la Nato ci ha assolto per il bombardamento di Kunduz

Dimensioni di testo Aa Aa

Il bombardamento di Kunduz in Afghanistan fu appropriato, per evitare un attacco dei taleban. La Germania sarebbe stata assolta dalla Nato in un rapporto trasmesso all’esercito tedesco.

Il 4 settembre l’aviazione bombardò due camion-cisterna rubati dagli estremisti islamici nella località nel nord del Paese. La morte di numerosi civili suscitò la condanna del presidente Karzai e le critiche di diversi Paesi europei. “Le informazioni a disposizione su un possibile attacco dei taleban e il loro tentativo di appropriarsi dei mezzi per condurlo ha portato a una corretta valutazione, cioè che un attacco aereo fosse una misura militarmente appropriata”, ha affermato il generale dell’esercito tedesco Wolfgang Schneiderhan. Il raid, il più mortale compiuto da militari tedeschi dalla seconda guerra mondiale, ha fatto 69 morti tra i taleban e 30 tra la popolazione secondo Kabul. Il rapporto della Nato non contiene un bilancio definitivo, ma si limita a riportare diverse fonti in base alle quali il numero di morti e feriti varia da 17 a 142. La maggioranza dei tedeschi sarebbe favorevole a un ritiro dal Paese del contingente formato da oltre 4000 soldati.