ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrivano le condanne per l'Angolagate

Lettura in corso:

Arrivano le condanne per l'Angolagate

Dimensioni di testo Aa Aa

A un anno dall’avvio del processo arrivano le condanne per l’Angolagate. Lo scandalo sulla vendita d’armi all’Angola da parte di un gruppo di imprenditori, politici, avvocati francesi negli anni Novanta, in piena guerra civile.

Un anno di prigione e 100.000 euro di multa per il senatore corso dell’Ump Charles Pasqua. Sei anni all’uomo d’affari Pierre Falcone. Due anni di prigione e una maxi multa da 375.000 euro a Jean-Christophe Mitterrand, uno dei figli dell’ex Presidente. Assolto l’economista, scrittore e banchiere Jacques Attali. Erano in tutto 42 le persone accusate di aver partecipato all’organizzazione – o beneficiato dei proventi – di un traffico d’armi provenienti dall’ex Unione Sovietica verso l’Angola. Per un giro d’affari da circa 790 milioni di dollari. Armi che andavano ad alimentare la lotta tra forze armate nazionali e ribelli nella seconda, lunga fase di guerra civile in cui il Paese africano ribiombò tra il 1992 e il 1998.