ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si apre il processo contro Karadzic, ma senza di lui

Lettura in corso:

Si apre il processo contro Karadzic, ma senza di lui

Dimensioni di testo Aa Aa

Radovan Karadzic oggi all’udienza del Tribunale penale Internazionale dell’Aja non ci sarà. L’ex leader serbo-bosniaco, accusato di genocidio e crimini contro l’umanità, ha fatto sapere, mercoledì scorso, che boicotterà l’udienza decisiva per stabilire se procedere contro di lui.

L’imputato ha dichiarato di non aver avuto tempo sufficiente per preparare la difesa adeguatamente, come conferma il fratello: “E’ normale che non comparirà davanti alla Corte, dato che non ha potuto preparare la difesa. Ha ricevuto milioni di pagine di materiale, era impossibile prepararsi”. Fallito il tentativo di rinviare l’udienza, l’assenza di Karadzic è l’unico modo che gli resta per mettere in difficoltà i giudici. Intanto i parenti delle vittime delle stragi di cui è accusato l’ex leader sono giunti per assistere al processo. “Nel luglio del ’95 tutti gli uomini delle mia famiglia sono stati uccisi: i miei due figli, mio marito, i miei fratelli, i miei nipoti. E niente potrà restituirmeli, ma sarà una soddisfazione sapere che i colpevoli sono stati puniti”. Su Karadzic pendono 11 capi di accusa per crimini commessi durante la guerra in Bosnia, per la strage di Srebrenica e per l’assedio di Sarajevo.