ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa lavora alla designazione del successore di Solana

Lettura in corso:

L'Europa lavora alla designazione del successore di Solana

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa del Trattato di Lisbona passa attraverso la nomina di un Ministro degli Esteri. E il dibattito tra i ministri dell’Unione per la designazione del successore di Solana questa settimana entrerà nel vivo. L’ex premier britannico Tony Blair, è tra i favoriti, la sua candidatura è fortemente sostenuta dal ministro inglese David Miliband:

“Penso che ogni paese prenderà in considerazione la persona che ritiene piu’ giusta, ma bisogna prima parlare dei problemi e poi scegliere il candidato. Credo che non sia una competizione tra paesi grandi e piccoli. Si tratta di un interesse europeo comune”. Nel testo del Trattato è contemplata la nascita di un Servizio Europeo per l’Azione Esterna che affiancherà il ministro degli Affari esteri nell’esercizio delle sue funzioni. Alcuni paesi sono favorevoli alla scelta di un nome dal forte peso internazionale. Alexander Stubb, Ministro degli Esteri finlandese: “Penso che se riuscissimo a trovare un Barack Obama in Europa, sarebbe meraviglioso. Ma ci sono tutte personalità diverse, ognuna con il proprio carisma e sono sicuro che al di là di comuni ed ex leader dell’Unione, troveremo qualcuno adatto” La nomina del nuovo Alto Rappresentante è legata alla ratifica del Trattato che prevede una riorganizzazione dei poteri. Il nuovo ministro avrà l’incarico di dirigere il servizio diplomatico costituito da delegazioni presenti in quasi 125 paesi.