ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Timoshenko candidata ufficiale alle presidenziali ucraine

Lettura in corso:

Timoshenko candidata ufficiale alle presidenziali ucraine

Dimensioni di testo Aa Aa

Davanti a una folla oceanica nella piazza centrale di Kiev, il Premier ucraino Yulia Timochenko celebra la sua candidatura alle presidenziali del 17 gennaio.

Un discorso fiume di 45 minuti nel luogo che fu teatro della rivoluzione arancione del 2004 per ribadire che il suo cuore batte per l’Occidente: “La nostra strada è quella dell’Unione Europea. Con le sue forti radici cristiane ed europee, l’Ucraina non può restare fuori dalla famiglia europea” ha detto. Salvo ribadire che la Russia deve restare un partner importante. Dall’altra parte dello specchio c‘è Viktor Yanukovich, largamente favorito, leader dell’opposizione filo-russa la cui vittoria 5 anni fa fu annullata per frodi. Lui ribadisce il legame con Mosca, senza mettere da parte le relazioni con l’Occidente, che restano comunque fondamentali: “La mia priorità in politica estera sarà il ripristino di una piena e matura alleanza con la Russia, oltre allo sviluppo di una mutua collaborazione con Stati Uniti, Europa e con tutti i Paesi chiave del G20”. Difronte alla pressochè totale dipendenza dell’Ucraina dalle forniture energetiche russe, il cerchiobottismo dei due candidati appare come un atto di necessità.