ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri alla Spianata delle Moschee

Lettura in corso:

Scontri alla Spianata delle Moschee

Dimensioni di testo Aa Aa

La Spianata delle Moschee a Gerusalemme torna a essere teatro di disordini. Gruppi di giovani palestinesi e polizia islaeliana si sono scontrati nei pressi della Moschea di al-Aqsa, in uno dei luoghi religiosi più aspramente contesi al mondo. Da una parte i lanci di pietre e di bottiglie, dall’altra i gas lacrimogeni e granate assordanti usati dagli agenti. Il bilancio: più di dieci persone arrestate, una ventina di feriti. Alcune centinaia di fedeli si sono barricati all’interno della Moschea, mentre la tensione è arrivata anche tra le strade della Città Vecchia.

Gli scontri avvengono mentre l’amministrazione Obama sta cercando di rilanciare il processo di pace in Medio Oriente. Tra i nodi da sciogliere anche lo status di Gerusalemme, che il premier israeliano Benyamin Netanyahu vuole mantenere capitale unitaria dello Stato ebraico, mentre da parte palestinese la si vuole come capitale di un futuro stato. I responsabili palestinesi avvertono che la situazione potrebbe degenerare. Ghassan Khatib, capo dell’ufficio stampa del governo palestinese ha parlato di pericolosa provocazione. Nove anni fa Ariel Sharon si recò nella Spianata delle Moschee, in una controversa visita che, secondo molti, scatenò lo scoppio della Seconda Intifada.