ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Afghanistan si prepara al voto

Lettura in corso:

L'Afghanistan si prepara al voto

Dimensioni di testo Aa Aa

Governo presidenziale centralizzato, Parlamento con una commissione elettorale indipendente e sistema giudiziario indipendente. Sono alcune delle proposte dell’ex ministro degli esteri afgano Abdullah Abdullah, candidato alla presidenza del paese al prossimo turno del 7 novembre. Abdullah ha annunciato che, in caso di vittoria del presidente uscente Hamid Karzai, rimarra’ all’opposizione per portare avanti i progetti di riforma. I Taleban, intanto, chiedono il boicottaggio delle urne e, minacciando nuovi e piu’ violenti attentati, portano avanti la politica del terrore.

“Stiamo manifestando perche’ i soldati americani hanno brucitato il nostro Corano. Li faremo vergognare”. La notizia del gesto, smentita dalle forze Nato, ha fatto scendere in piazza, nella capitale irachena, migliaia di manifestanti, soprattutto giovani studenti. All’arrivo del corteo davanti al Parlamento la polizia ha aperto il fuoco, sparando in aria, per calmare la folla che, in preda alla rabbia, ha bruciato una bandiera americana e un’immagine del presidente Obama.