ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Influenza suina: Obama decreta l'emergenza nazionale

Lettura in corso:

Influenza suina: Obama decreta l'emergenza nazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha decretato l’emergenza nazionale per l’influenza suina che nel Paese ha colpito un milione di persone facendo più di mille vittime. La decisione della Casa Bianca è giunta per accelerare la distribuzione dei vaccini e, se necessario, poter avviare procedure speciali in caso d’emergenza. Negli Stati Uniti si registrano gravi ritardi nella consegna dei vaccini da parte delle case farmaceutiche.

In Gran Bretagna intanto è partita il programma di vaccinazione contro la suina a partire dalle categorie più a rischio, come spiega il responsabile inglese dei medici: “Siamo stati avvisati dal principale comitato governativo per le vaccinazioni che le persone che normalmente si farebbero vaccinare per l’influenza stagionale dovrebbero sottoporsi a questo vaccino perché possono essere vulnerabili alle complicazioni. Le donne incinta e i loro bambini corrono il rischio maggiore di sviluppare complicazioni. E stiamo anche prendendo la precauzione di offrire il vaccino anche agli operatori sanitari e sociali in modo che possano proteggere se stessi e i loro pazienti dal contrarre l’influenza e assicurare così la continuità del servizio sanitario nazionale durante l’inverno”. In Francia invece l’allerta ha toccato il mondo del calcio. Due giocatori del Paris Saint Germain sono stati colpiti dall’influenza suina e ai compagni di squadra è stato somministrato preventivamente il Tamiflu. La partita si giocherà regolarmente. “Chi se ne importa dell’influenza A, dice questo giovane tifoso del Marsiglia, vinceremo comunque…” Un altro caso sospetto è stato diagnosticato nel Nizza, ma il calciatore è già stato messo in isolamento.