ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Margaret Chan, Direttore dell'Oms

Lettura in corso:

Margaret Chan, Direttore dell'Oms

Dimensioni di testo Aa Aa

L“Organizzazione mondiale della sanità ha conquistato il premio Principe delle Asturie, una sorta di Nobel spagnolo, nel campo dell“impegno umanitario. Il direttore dell’Oms Margaret Chan, se da una parte si compiace per il riconoscimento, si deve difendere dalle critiche sulle gestione della crisi dell“influenza suina.

Anne Glemarec. Euronews “Margaret Chan grazie per essere con noi. Lei è qui a Oviedo per ricevere il premio principe delle Asturie per la Cooperazione internazionale- Mi puo” dire quali sono le conquiste più importanti dell’OMS ad ora?” Margareth Chan, Direttore OMS “Le viaggia nel mondo? Se un medico le fa una ricetta, lei potrà trovare quello stesso farmaco in Spagna, in in altro paese, in Africa. in Asia – Questo perché l’Oms con i suoi esperti ha messo a punto denominazioni standard per tutti i componenti. Vogliamo essere certi che ci sia armonizzazione e normalizzazione. In futuro, quelle che chiamiamo le malattie dello stile di vita diventeranno sempre piu’ importanti in ogni paese- la nozione di prevenzione é fondamentale. Bisogna andare alla fonte e bisogna che i vari ministri dei vari governi lavorino fianco a fianco”. Euronews “Davanti a una minaccia sanitaria le raccomandazioni dell’Oms sono solo raccomandazioni, sta ai governi implementarle o no. Cosa pensa di questo, le raccomandazioni dell’Oms dovrebbero diventare obbligatorie?” Margareth Chan, direttore OMS “E” una questione estremamente importante. In alcune materie dovrebbe esserci più stretto controllo, per esempio nei regolamenti sanitari internazionali. Come abbiamo visto nell’emergere di questo nuovo virus H1N1 in aprile. Il Messico è stato il primo paese a dare l’annuncio, perché é un obbligo per un paese condividere per tempo l’informazione. Ora a sei mesi di distanza devo dire che tutti i paesi membri dell’Oms hanno onorato gli obblighi. Dunque ci sono aree in cui le raccomandazioni sono più degli obblighi, altre in cui le autorità nazionali prendono le loro decisioni”. Euronews “Il virus H1N1 quanto é risultato mortale fino ad ora?” Margareth Chan, direttore OMS “Il numero dei decessi causati da questo virus fino ad ora non é così grande. Ma non dobbiamo misurare l’impatto di un virus solo in base al numero dei morti”. Euronews “E” per questo che abbiamo deciso di cambiare la definizione di pandemia in maggio? Perché é stato deciso che il numero delle vittime non sarà più determinante per stabilire se si tratta di pandemia? Margareth Chan, direttore OMS “La pandemia è l’apparizione di un nuovo virus dell’influenza e questo virus ha la capacità di viaggiare nel mondo. La dimensione della gravità è molto importante ma non è davanti a questo criterio che lanceremo un allarme. Annunceremo una pandemia quando vedremo un nuovo virus capace di spargersi nel mondo”. Euronews “Mi pare che un livello di pandemia 5 o 6 sia necessario per dare il via libera alla produzione di un vaccino nelle case farmaceutiche- L“allarme era massimo in giugno appena dopo aver cambiato la definizione di pandemia. E” allora che i vostri detrattori hanno sollevato dubbi sulla vostra integrità morale. Siete stati accusati di fare il gioco delle case farmaceutiche. Cosa risponde a questo? “ Margareth Chan, direttore OMS “Naturalmente ascoltiamo le varie voci, ma quando si tratta di stendere le raccomandazioni dell’Oms restiamo indipendenti e non ci lasciamo influenzare da alcun settore. Questa é la prima pandemia nella storia umana che siamo in grado di individuare prima che sia il caos”. Euronews “Oggi come oggi invitate ancora i governi a acquistare vaccini e dosi di Tamiflu?” Margareth Chan, direttore OMS “Oggi i governi hanno già messo da parte Tamiflu e vaccini, ma invitiamo solo i paesi che possono permettersi di pagarli”. Euronews “E i paesi poveri?” Margareth Chan, direttore OMS “Non mi disturba dirle che molti paesi non hanno i mezzi per acquistare antivirali e vaccini. Le sembra strano? Circa 100 nazioni nel mondo non hanno accesso al vaccino- La domanda che dobbiamo porci è: in quale mondo viviamo?”. Euronews “Cosa risponderebbe ai cittadini del mondo occidentale che temono che questo vaccino non sia sicuro perché é stato preparato in situazione di emergenza?” Margareth Chan, direttore OMS “Capisco che alcuni possano provave apprensione sulla sicurezza del vaccino. Abbiamo per ora l’esperienza dei paesi dove é stata attuata una campagna di vaccinazione, i primi dati dicono che si comporta come un normale caccino per l“influenza stagionale. Ma la differenza sta nel fatto che questa volta il numero di persone vaccinate è molto, molto più grande, quindi non è insolito vedere alcuni effetti collaterali molto rari”. Euronews “Se paragonata all“influenza stagionale. quanto grave è la nuova influenza da virus H1N1?” Margareth Chan, direttore OMS “Abbiamo visto che provoca situazioni molto gravi in persone più giovani, mentre l’influenza stagionale provoca casi molto gravi tra la popolazione anziana e fragile, ma questa malattia provoca polmonite severa e il decesso in soggetti giovani e in precedenza sani, in bambini al di sotto dei 2 anni e donne incinta, queste sono le nostre preoccupazioni”. Euronews “Crede che questo nuovo virus in qualche modo segnerà un punto di non ritorno nella nostra società, in termini di norme di igiene, per esempio?” Margareth Chan, direttore OMS “Lavoro nel campo della sanità pubblica da 30 anni, è incoraggiante vedere che davcanti a una nuova minaccia le gente fa attenzione all“igiene personale, all’igiene dell’ambiente, ma quando l“attenzione cala, tutti tornano alle vecchie abitudini”. Euronews “Qual è la cosa che vorrebbe dire ai telespettatori di Euronews?” Margareth Chan, direttore OMS “La vostra salute è nelle vostre mani, é possibile prevenire molte delle malattie che oggi dobbiamo combattere”.