ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Carriarmati ed elicotteri di nuovo in azione in Georgia, ma è un film


Georgia

Carriarmati ed elicotteri di nuovo in azione in Georgia, ma è un film

Il set della pellicola americana, a distanza di oltre un anno dalla guerra russo-georgiana, rivisita liberamente quella vicenda.

Si gira nella città di Gori, teatro di violente battaglie dell’agosto 2008, e nella capitale Tbilisi. Ma l’intento dichiarato del film non è tanto la ricostruzione storica del conflitto. “La nostra principale preoccupazione – dice il produttore – è mostrare quanto sia negativa la guerra. Ci sono molti conflitti in giro per il mondo e in questi luoghi abbiamo davvero avuto l’opportunità di fare un film contro la guerra, questo è un obbiettivo fondamentale”. La pellicola è diretta da Renny Harlin, regista di Die Hard 2, e vede l’attore Andy Garcia nel ruolo del presidente georgiano Saakashvili, le cui scelte furono cruciali nel conflitto-lampo della scorsa estate. Gli sceneggiatori non prendono le parti della Georgia o della Russia, ma percorrono quelle vicende attraverso un reporter americano col suo cameraman, rimasti prigionieri del fronte.
Prossimo Articolo

mondo

Russia e Serbia. Un alleanza cementata dagli affari e dall'ideale panslavo