ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polanski, tribunale svizzero conferma arresto in carcere

Lettura in corso:

Polanski, tribunale svizzero conferma arresto in carcere

Dimensioni di testo Aa Aa

Roman Polanski resterà in carcere. Il Tribunale penale federale svizzero di Bellinzona ha infatti respinto il suo ricorso contro l’ordine d’arresto. I giudici hanno motivato la decisione parlando di elevato rischio di fuga dell’accusato.

Ragioni che invece l’avvocato del regista, il francese Hervé Temime, respinge con sdegno. “Questa decisione ci è sfavorevole, ma potremo ricorrere in appello, credo che il signor Polanski vorrà farlo. Ripeto però che il signor Polanski si è fermamente impegnato a restare in Svizzera durante tutta la procedura di estradizione, a prescindere dal suo esito”. Il regista polacco, che ha 76 anni, è in carcere dal 25 settembre scorso, quando venne arrestato in Svizzera sulla base di un mandato dell’autorità statunitense. Per la giustizia d’oltreoceano Polanski è responsabile di violenza sessuale commessa nel 1977, nei confronti di una ragazzina di tredici anni. La vittima da tempo ha ritirato la denuncia, senza però che questo portasse al ritiro del mandato d’arresto internazionale.