ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tony Blair presidente del Consiglio europeo?

Lettura in corso:

Tony Blair presidente del Consiglio europeo?

Dimensioni di testo Aa Aa

Sembra essere Tony Blair il candidato più probabile alla presidenza Consiglio europeo, ma il nome dell’ex primo ministro britannico non raccoglie i favori unanimi dei 27 Stati membri dell’Unione. Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo gli rimproverano di aver condotto una politica troppo poco europeista quando era a capo del governo di Londra. Blair piace invece decisamente a Francia e Italia.

Franco Frattini ministro degli Esteri italiano: “Tony Blair è sicuramente un leader credibile e carismatico, dobbiamo trovare attorno a lui un largo consenso, superando le resistenze di alcuni Paesi. E’ chiaro che dobbiamo trovare un presidente europeo che goda di ampio consenso. Crediamo che questa sia una candidatura su cui lavorare”. Oltre ad aver tenuto la Gran Bretagna fuori dall’Euro e da Schengen, i governi del Benelux rimproverano a Blair la convinta partecipazione alla guerra in Iraq. Al posto dell’ex premier britannico molti vorrebbero il primo ministro lussemburghese Jean Claude Junker. Per il ministro degli esteri austriaco invece la questione è prematura: Michael Spindelegger: “Al momento non possiamo ancora decidere, perché non c‘è alcuna proposta reale per la presidenza del Consiglio europeo” “Ci sono altre possibilità?” “Certo, ce ne sono molte e ci sono molti nomi, ma non è il momento di decidere. “ Il riferimento è all’attesa firma di Vaclav Klaus al Trattato di Lisbona. Così il presidente della Commissione europea Barroso: “Chiedo alla Repubblica ceca di trovare una soluzione al problema, in modo da poter completare l’iter e rimetterci al lavoro”.