Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

Fare luce sui crimini dell’Operazione Piombo Fuso a Gaza: dopo la riunione di ieri al Palazzo di Vetro dell’ONU, oggi a Ginevra si terrà una sessione speciale sul rapporto Goldstone, che accusa Israele ed Hamas di contro l’umanità durante la guerra dello scorso inverno.

L’ambasciatore palestinese, ha detto prendere molto seriamente le accuse contro i militanti palestinesi puntando tuttavia il dito contro lo stato ebraico: “ penso che questo processo andrà avanti per molto tempo, noi siamo dalla parte della legge e vogliamo che la giustizia faccia chiarezza sui crimini commessi”. Un documento che ostacolo il processo di pace in Medio Oriente: diretto il commento della rappresentante permanente israeliana: “ E’ un rapporto che rifiutiamo, che ci lasci perplessi, non è obbiettivo, tuttavia continueremo a prendere parte ai negoziati”. La discussione odierna, richiesta dall’Autorità Nazionale Palestinese, sarà dedicata anche alla situazione dei diritti umani nei Territori palestinesi occupati e a Gerusalemme est. La richiesta dell’ANP è il frutto della marcia indietro del presidente palestinese Mahmoud Abbas. Favorevole, in un primo tempo al rinvio del voto a marzo, il leader del’Autorità è tornato sui suoi passi dopo le proteste della popolazione palestinese e le accuse di “tradimento” da parte di Hamas.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni