ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy difende la candidatura del figlio Jean alla direzione della società immobiliare de 'La Defense'

Lettura in corso:

Sarkozy difende la candidatura del figlio Jean alla direzione della società immobiliare de 'La Defense'

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a far discutere in Francia la candidatura di Jean Sarkozy, figlio del presidente, alla testa dell’istituto pubblico di pianificazione de ‘la Defense’, il quartiere parigino considerato la piu’ grande piazza d’affari d’Europa.

Il presidente sarkozy ha risposto oggi alle accuse di nepotismo rivoltegli da stampa e opposizione. “In Francia – ha detto Sarkozy – il compito di selezionare le elites spetta alla scuola e le parentele non hanno piu’ alcun peso. Questo vuol dire – ha aggiunto il presidente – che per avere successo, non contano piu’ le origini prestigiose, ma il duro lavoro: le capacità di ciascuno si misurano con l’impegno nello studio e nel lavoro”. In quasi 50 mila hanno già aderito alla petizione on line del movimento democratico del centrista Bayrou, che chiede il ritiro della candidatura del rampollo di casa Sarkozy. Il sito web del mo-dem è bloccato per le troppe visite. 23 anni, non ancora laureato, Jean Sarkozy vanta una carriera politica nelle file dell’Unione per il Movimento Popolare, il partito del padre. Oggi è capogruppo al consiglio regionale di un dipartimento vicino a Parigi.