ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rimborsi spese gonfiati: Brown restituisce 13 mila euro

Lettura in corso:

Rimborsi spese gonfiati: Brown restituisce 13 mila euro

Dimensioni di testo Aa Aa

Conto salato per Gordon Brown. La prima e piu’ illustre vittima dello scandalo dei rimborsi spese gonfiati che ha investito i politici inglesi, dovrà restituire oltre 13 mila euro.

La cifra è pari alle somme percepite indebitamente dal 2004 come stabilito dalla commissione guidata da Thomas Legg, il magistrato che sta indagando non solo su Brown ma anche su altri 325 deputati, compreso il leader dei conservatori David Cameron che ora chiede ai colleghi di collaborare: “Tutti devono rispondere di quanto accaduto davanti alla giustizia. Chiunque dovrà rispettare il verdetto del processo”. A far scoppiare lo scandalo e dimissioni a catena nel governo Brown le rivelazioni del Daily Telegraph. Clamoroso il caso di Jacqui Smith, ministro degli Interni, finita sotto accusa per aver fatto pagare ai contribuenti due film porno per il marito e la casa della sorella. Dopo aver lasciato l’incarico le scuse ufficiali in Parlamento. In questo vicenda che vede coinvolti politici laburisti e conservatori, a farne le spese è tuttavia il partito di maggioranza. E Gordon Brown, che continua a perdere consensi tra i suoi elettori, questa volta rischia di perdere seriamente la faccia.