ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Interrogati i due presunti pirati accusati dell'assalto al peschereccio spagnolo al largo della Somalia

Lettura in corso:

Interrogati i due presunti pirati accusati dell'assalto al peschereccio spagnolo al largo della Somalia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il giudice Garzon ha interrogato oggi a Madrid i due pirati somali arrestati nell’oceano indiano con l’accusa di aver assaltato un peschereccio spagnolo. Uno dei due, ricoverato in ospedale, ha negato di far parte del gruppo di sequestratori; da un esame medico si è appurato, poi, che il secondo degli arrestati ha appena 19 anni.  
 
Il ministro della difesa spagnolo Chacon ha spiegato che i pirati sono stati arrestati in flagranza di reato nell’ambito dell’operazione europea Atalanta: “i militari – ha aggiunto il ministro - hanno messo a disposizione delle autorità spagnole i due arrestati”.
 
Ma la detenzione dei due uomini ostacola l’avvio di trattative per il rilascio dei 36 uomini dell’equipaggio ancora nelle mani dei sequestratori.
 
Il peschereccio ‘Alakrana’ è stato sequestrato il 2 ottobre nelle acque dell’oceano indiano. La fregata spagnola Canarias monitora la situazione da vicino, ma non è intervenuta per evitare problemi agli ostaggi.
 
Intanto, oggi, altri due pescherecci, stavolta di nazionalità francese, sono stati attaccati dai pirati a largo della Somalia. i militari a bordo dell’imbarcazione sono riusciti a respingere l’attacco. Sulle navi commerciali francesi sono state imbarcate, in via precauzionale, pattuglie di militari.