ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il ministro Mitterand in tv: non sono un pedofilo

Lettura in corso:

Il ministro Mitterand in tv: non sono un pedofilo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ministro della cultura francese Frédéric Mitterand non si dimetterà, lo ha annunciato in diretta tv davanti alle telecamere di TF1 dove si è difeso dall’accusa di pedofilia. L’attacco è venuto dal Fronte Nazionale che ha riportato al centro del dibattito politico il contenuto del libro “La mauvaise vie”, in parte autobiografico, pubblicato da Mitterand nel 2005, in cui si parla di esperienze omsessuali in Thailandia.

“Si ho avuto delle relazioni con dei ragazzi, si sa, non lo nego. Ma non bisogna confondere l’omosessualità con la pedofilia, in tal caso si tornerebbe all’età della pietra. Condanno categoricamente il turismo sessuale come una vergogna. Condanno la pedofilia che non mi ha mai interessato, tutti quelli che mi muovono queste accuse dovrebbero vergognarsi”. Il caso è tornato al centro del dibattito politico francese dopo la presa di posizione da parte del ministro Mitterand a favore del regista Polanski accusato di aver violentato nel ’77 una tredicenne.