ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

20 anni fa le proteste a Lipsia, un mese dopo crollava il Muro

Lettura in corso:

20 anni fa le proteste a Lipsia, un mese dopo crollava il Muro

Dimensioni di testo Aa Aa

Lipsia, ottobre 1989: è da qui che comincia la fine della DDR con una serie di manifestazioni che arriveranno a portare in piazza decine di migliaia persone. La strada alla caduta del muro, un mese più tardi, è aperta.

Vent’anni dopo Lispia celebra quei giorni che hanno segnato la svolta non solo per la Germania, ma per l’Europa e per il mondo intero. Già a fine settembre una prima manifestazione aveva dato il là dopo una preghiera nella chiesa di San Nicola: “Il 9 ottobre, è stato come un matrimonio, un giorno in cui arrivavano buone notizie” ricorda padre Christoph Wonneberger. Il ruolo da apripista di Lipsia nel processo che ha portato alla fine della cortina di ferro è oggi ricordato da una esposizione: “L’intenzione era di far partecipare chi ci stava difronte, la polizia, dicendogli: non picchiateci, non picchiate delle persone indifese, non picchiate gente pacifica” racconta Frank Richeter, tra gli organizzatori della manifestazione. A preparare il terreno per la marea umana che esattamente 20 anni fa riempì le strade della città della Sassonia ci fu, due giorni prima, la visita di Mikhail Gorbacev che incontrò Erich Honecker in occasione dei 40 anni della DDR. L’uomo simbolo della perestroika fu allora accolto come un liberatore.