ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accuse di pedofilia, scoppia la polemica su Frédéric Mitterrand

Lettura in corso:

Accuse di pedofilia, scoppia la polemica su Frédéric Mitterrand

Accuse di pedofilia, scoppia la polemica su Frédéric Mitterrand
Dimensioni di testo Aa Aa

Il caso Polanski rilancia le accuse di pedofilia e turismo sessuale contro Frédéric Mitterrand. Una mini-bufera che s’abbatte sul Presidente francese Nicolas Sarkozy il quale, affidando il ministero della Cultura al nipote dell’ex Presidente, gay dichiarato e politicamente distante dalla destra, aveva voluto giocare la carta dell’apertura trasversale. Ora anche i socialisti vanno all’attacco:

“Sta al Presidente della Repubblica decidere se si possa essere impegnati nella lotta alla prostituzione dei minori, al turismo sessuale, come è impegnata la Francia, e allo stesso tempo avere un ministro che in un’autobiografia – così è descritta da alcuni siti di vendita – giustifica il commercio sessuale” ha detto Benoit Hamon, portavoce del Partito Socialista. Polemica ripescata dal Front National e basata sul libro di Mitterrand ‘La mouvaise vie’, del 2005. C’era nel libro, affidata a un personaggio specchio, l’eccitazione per le avventure sessuali nella Thailandia della prostituzione minorile. “Servirsi della vita privata per sferrare attacchi politici mi fa tornare in mente i peggiori momenti della nostra storia” è la difesa di Mitterand di Xavier Bertrand, Segretario Ump. Pochi giorni fa Mitterrand era interventuo in favore di Roman Polanski, detenuto in Svizzera da quasi due settimane: “Esiste una certa America che fa paura. E’ quell’America che mostra oggi il suo volto” aveva detto Mitterrand parlando del regista franco-polacco, di cui gli Stati Uniti chiedono l’estradizione: nel 1977 aveva avuto rapporti sessuali con una tredicenne.