ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: nonnismo e violenza in una caserma della regione di Leningrado

Lettura in corso:

Russia: nonnismo e violenza in una caserma della regione di Leningrado

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ diventato un caso, in Russia, il nonnismo praticato a Kamenka, una caserma della regione di Leningrado.

La violenza dei militari si è scatentata contro sedici soldati semplici. Alcuni sono finiti in ospedale. Mentre uno in particolare ha avuto il coraggio di denunciare i pestaggi: “Mi hanno svegliato alle quattro del mattino e subito hanno cominciato a picchiarmi – racconta Vladimir Romanov – Dopo di me hanno continuato con altri. Ci hanno colpito per ore, fino alle nove. Poi mi hanno detto di portare entro la sera stessa 3 mila rubli altrimenti mi avrebbero ucciso o fatto a pezzi”. Il caso è arrivato sul tavolo della Procura che ha aperto un’inchiesta. I militari respingono le accuse, ma secondo i primi rilievi da parte degli inquirenti, i fatti sarebbero confermati. Le violenze nella caserma di Kamenka sono state prese in esame anche dall’associazione delle Madri dei soldati, che si occupa del rispetto dei diritti umani.