ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lodo Alfano, la consulta riunita in camera di consiglio

Lettura in corso:

Lodo Alfano, la consulta riunita in camera di consiglio

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe durare a lungo la camera di consiglio sul Lodo Alfano, la legge che garantisce l’immunita alle alte cariche dello Stato. I giudici della Corte Costituzionale hanno ascoltato per due ore e mezza gli avvocati difensori di Berlusconi e l’avvocato della Stato. Esclusa invece dall’udienza la Procura di Milano che aveva sollevato il dubbio di costituzionalità nel corso di un processo a carico del premier.

“Ci sono aspetti giuridici importanti e anche nuovi, e quindi ci aspettiamo che la Corte decida con grande serenità e tenendo conto solo degli aspetti giuridici dimenticando le questioni politiche.”, ha detto l’avvocato del premier Gaetano Pecorella. Per l’opposizione, contraria all’immunità, la Corte deve giudicare la legge tenendo presente i principi della Costituzione. “io credo che la Corte farà il proprio lavoro – ha detto Rosy Bindi del PD -, perchè lì c‘è il diritto non c‘è la politica e la maggioranza farebbe bene a ricordarsi che in un paese democratico si rispetta la divisione dei poteri e tutti i cittadini, a partire da chi ha responsabilità istituzionali, sono uguali di fronte alla legge”. In caso di bocciatura della legge il governo ha detto che continuerà la sua azione e potrebbe approvare un altro testo. I processi a carico di Berlusconi riprenderebbero dal punto in cui sono stati interrotti.