ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Latte, esplode la protesta dei produttori

Lettura in corso:

Latte, esplode la protesta dei produttori

Dimensioni di testo Aa Aa

Lancio di uova e farina e litri di latte versati in strada. Esplode la protesta dei circa 500 produttori di latte europei arrivati a Bruxelles coi loro trattori. Gli agricoltori chiedono risposte concrete contro la crisi che ha messo in ginocchio il settore.

Romuald Schaber è il presidente dell’European Milk Board: “Abbiamo proposto che i produttori, su base volontaria e con incentivi economici, riducano la produzione. Per essere piu’ flessibili e rispondere alla variabilità del mercato”. Stabilizzare i prezzi è l’obiettivo dei 20 ministri dell’agricoltura europei, capeggiati da Francia e Germania. “Abbiamo cambiato rotta – dice il ministro dell’agricoltura francese Bruno Lemaire – stiamo andando verso una regolamentazione. Servira’ del tempo perchè tutto questo si concretizzi ma siamo sulla buona strada”. Interlocutoria la riunione dei ministri con la commissaria europea per l’agricoltura Mariann Fischer Boel. Si è deciso di costituire un gruppo di lavoro che si occupera’ solo della questione latte. Ma sulle quote Boehl non arretra: “Le quote non ci saranno più dal 2015 – dice Fischer -. Lo abbiamo stabilito nel 2003 e questa decisione è stata riconfermato durante la discussione sul “controllo salute”. Questa posizione è ancora valida, dunque ribadisco: le quote termineranno a fine marzo 2015”. Ma gli agricoltori non demordono: voglioni risposte concrete alla crisi che ha messo in ginocchio l’intero settore”.